Progetto GRANDE GUERRA | NTV RUS - Pro Loco Trieste

Una bellissima storia della (sconosciuta) presenza di #prigionieri #russi nella Prima Guerra Mondiale, testimoniata dai toponimi del #Carso e rimasta viva nella memoria e nei racconti degli abitanti dell'altopiano... con i quali era sorta un'amichevole affinità, grazie alla somiglianza linguistica tra russo e sloveno.

#Trieste si conferma un'incredibile crocevia di lingue, storie e culture... a prescindere dalla bandiera che sventola. All'epoca infatti c'era ancora l'Impero Austro-Ungarico...!

Il progetto sui prigionieri russi della prima guerra mondiale a #Trieste è stato realizzato grazie all'impegno volontario dei soci e alla fattiva collaborazione e supporto della PromoturismoFVG (un grazie particolare al d.g. Dott. Petrangelo e al dir. Mkt Bruno Bertero), al Comune di Trieste (un grazie particolare agli assessori Maurizio Bucci e Giorgio Rossi), al Ministero della Difesa/Onorcaduti, alla Trieste Terminal Passeggeri (un grazie particolare al dott. Napp) , alla ZKB -Banca del Credito Cooperativo del Carso, alla Ro-Ro Tranship Srl (Stefano Visintin), alla Società Adriatica di Speleologia (Paolo Guglia) e a Padre Alessandro Calloni della Chiesa di Santa Maria Maggiore.